i_topi_non_avevano_nipotiI topi non avevano nipoti

Questa storia è iniziata grazie alla mia asma, una tosse molto noiosa che mi viene certe volte soprattutto quando inizia a far freddo. Tossisco tossisco e mi manca il fiato.
Chi mi sente tossire si spaventa molto se non mi conosce, perché sembra che sto per morire, ma non muoio mica. E’ solo che fa impressione. Ma non sto male come sembra.
Neanche bene. Infatti quando mi viene l’asma non vado a scuola. Non avrei mai pensato di dover ringraziare la mia asma. Comunque. Quando ho visto la signora Gloria la prima volta, avevo appena smesso di tossire. Ma poco. Guardavo dalla finestra di camera mia, perché stavo facendo merenda e volevo vedere se passavano Jacopo, Matteo, Antonio, e insomma, tutti quelli con cui torno da scuola quando abbiamo il rientro.
Qua dico una cosa che non c’entra niente con quella di prima, ma c’entra con la storia della signora Gloria. Perché a me piacciono molto i nonni. Nonni in generale. Forse perché non ho nonni, a parte una che sta a Venezia e mi piace andarla a trovare ma c’è sempre qualcuno tra i piedi, e lei non mi fa mai stare da solo con lei a Venezia. Qua è pieno di ragazzini che vanno in giro con un nonno o una nonna e se la contano e se la ridono, e a me viene una rabbia. Preferisco lasciar perdere questo discorso perché mi dà molto fastidio.
Questo per dire che io guardo sempre i vecchi, quelli con l’aria da nonno o da nonna. E la signora Gloria ha molto l’aria da nonna. Ha l’aria più da nonna che io abbia mai visto.
Descrivo la signora Gloria: è bella grassa, con le guance rotondissime e i piedi pure. Ha su un numero incredibile di vestiti, messi tutti a strati in un modo che a me sembra disordinato, ma lei dice che invece c’è un ordine molto preciso, solo che non mi ha mai spiegato quale.

Submit to Facebook