MAGIC MERENDA TOURMagic Merenda Tour

Piermario Fumagalli, dieci anni appena compiuti, era un tipo piuttosto abitudinario e non aveva affatto un temperamento eroico. Cicciottello, goffo, con uno sguardo che qualcuno descriveva come tranquillo, e qualcun altro invece definiva addormentato.
Piermario si sforzava di fare tutte le cose normali per un ragazzino della sua età, ma non gli riuscivano tanto bene. Giocava a pallone (malissimo), passava molto tempo davanti ai videogiochi (con scarsi risultati), faceva i compiti (senza molto impegno) e guardava la tivù. La cosa che gli riusciva meglio era mangiare merendine.

Submit to Facebook