storie_da_mangiareStorie da mangiare

Candido Fiordilatte faceva il pasticciere in una bottega vicino al porto.
Forse quello non era il suo vero nome, ma certamente gli calzava a pennello, perché Candido Fiordilatte aveva i capelli bianchi, la faccia tonda e la pelle candida e liscia. Come una meringa alla panna. Candido Fiordilatte era così contento del suo lavoro che si era perfino dimenticato di prender moglie. Ma era anche così orgoglioso della sua pasticceria che non se ne preoccupava troppo: aveva due scintillanti vetrine proprio sulla piazza di fronte al porto, e il profumo delle torte e dei biscotti si spandeva dappertutto.

Submit to Facebook