Per caso e per naso

per_caso_e_per_naso_

Ho sentito raccontare da un cantastorie, uno di quei poeti giramondo che vivono un giorno qua e un altro chissà, una strana storia accaduta molto tempo fa, o forse quasi ieri, in un posto lontanissimo da noi, o forse appena girato l’angolo.
La storia parlava di un paese, grazioso ma niente affatto speciale, un paese come tanti, né bello né brutto. Un paese uguale ad altri, se non fosse stato per quell’orribile e misterioso maleficio che da molto tempo rendeva la vita difficilissima a tutti i suoi abitanti.
In quel paese vicino o lontano
s’udiva parlare in modo un po’ strano:
tutte le volte che si apriva bocca
doveva uscire una filastrocca.
Per raccontare, per chiacchierare,
per dire grazie o per domandare
là si faceva in casa e per via
il verso in rima di una poesia...

Submit to Facebook