lafisicadegliabbracciEssere un genio non è sempre una fortuna. Di sicuro non lo è per Guglielmo Malvasi, detto Will, che sin da bambino è stato risucchiato in una precoce carriera accademica. Un quoziente intellettivo di 180 può̀ spalancare le porte di Cambridge, ma non per forza quelle della felicità.
La sua è una vita solitaria e senza affetti, vissuta lontano da genitori egoisti e infantili che si sono presto dimenticati di lui. A neanche quindici anni capisce che l’unico modo per sfuggire al suo destino è morire. O meglio, fingere di morire.

Sarà Dora, una cinquantenne badante rumena incontrata per caso, che lo aiuterà a decifrare la vita vera.

Ecco come inizia...

Submit to Facebook