Letti per voi - I fantasmi di Giulia

I fantasmi di GiuliaNon è un dramma, per Giulia Vezzosi, sensibile teenager di Torino, trasferirsi dal capoluogo piemontese a un paesino sperduto tra le colline per seguire il nuovo lavoro del padre, veterinario di animali d’al­le­va­men­to. Anzi, al contrario di quanto ci si aspetterebbe, la nuova vita – più semplice ma non per questo meno piena – le piace, e molto. E anche la nuova casa, una villa in cui si respira l’aria del passato, e in cui, insieme ai membri della famiglia Vezzosi, vivono anche dei fantasmi: fantasmi di coloro che hanno vissuto tra quelle mura, e che ancora parlano, pensano e possono interagire con il mondo reale. Perfino queste presenze sono le benvenute, almeno finché tra di loro se ne insidia una malvagia, che di colpo si impadronirà di Giulia mettendo a rischio la sua stessa vita e che non abbandonerà la sua presa finché non sarà fatta luce sulla sua stessa morte. Portando in scena un tema piuttosto classico – declinato ultimamente anche al cinema da Ferzan Ozpetek nel film Magnifica presenza – Anna Vivarelli scrive un romanzo che è prima di tutto una storia di sentimenti e relazioni: se la vicenda in sé, e anche la sua risoluzione, sono piuttosto prevedibili, il pregio di questo libro è la rete che lega tra loro i diversi personaggi, davvero notevole, proprio come ci si aspetterebbe da un’autrice Premio Andersen. Da segnalare anche la bella copertina della fumettista Vanna Vinci. (P. Valentino).

Tratto da: LG Argomenti - Letti per voi

Submit to Facebook