I fratelli Wilson e il segreto di Penelope

i_fratelli_Wilson_segretoI fratelli Wilson e il segreto di Penelope, di Anna Vivarelli, è fresco di stampa ed ha il carattere della serialità, visto che i giovani Wilson sono già protagonisti del precedente romanzo, e premio Selezione Bancarellino 2009, I fratelli Wilson e la Porta Magica.

Il romanzo inizia con la presentazione dei personaggi nati dalla fervida fantasia dell’autrice piemontese: Samuel, il maggiore di quattordici anni, studente del primo anno di liceo, poi, Brian, Margareth, Elisabeth, Lillian, rimasti orfani per via di un incidente aereo; vivono d’estate in Inghilterra con la nonna Rose e d’inverno a Roma con la nonna Virginia. Il primo capitolo è una costruzione che lega idealmente due luoghi (Inghilterra e Italia), simboli contrapposti di una educazione libera e aperta contro un’altra chiusa e rigidamente regolata.

Submit to FacebookSubmit to Google Plus

I fratelli Wilson e la porta magica

Pubblicato da Lilith in Fantasy

i_fratelli_Wilson_portaDedicato a un pubblico di giovani lettori e di adulti che si lasciano ancora affascinare dall’avventura fantastica, il nuovo romanzo di Anna Vivarelli, I fratelli Wilson e la porta magica va ad arricchire la già corposa bibliografia dell’autrice. Pubblicando questo libro, Edizioni Piemme fa rivivere una tradizionale leggenda romana attraverso una storia fresca e scorrevole, che racconta le pericolose avventure dei tre intraprendenti fratelli Wilson alle prese con una misteriosa e leggendaria porta magica, e con le ambizioni di inimmaginabili nemici…

Submit to FacebookSubmit to Google Plus

I fratelli Wilson e la porta magica

i_fratelli_Wilson_portaL'A. dedica il primo capitolo a descrivere la tribù dei WIlson che permette di acquisire la necessaria familiarità con i componenti: i fratelli Samuel e Brian, che hanno il sesto senso per le indagini, e le tre sorelle Elisabeth, Margareth e Lilian, abili indagatrici di misteri. I cinque ragazzi hanno origini inglesi e italiane, vivono parte dell'anno con la nonna Virginia a Roma, e parte con la nonna Rose in Inghilterra. La ricchezza degli stimoli delle due città, delle due culture, e le radici familiari diverse creano i presupposti per intense giornate di gruppo e per una crescita armoniosa e dialogica.

Submit to FacebookSubmit to Google Plus